• Billabong Monster Still Filthy Euro Tour - 3rd stop in Italy

Billabong Monster “Still Filthy” Tour in Italy, Day 3 (Sunday 2nd August: Pescara)

The Billabong Monster “Still Filthy” tour and Andy Irons is here to meet the surf scene from Pescara with a day to remember.  Leaving Romagna in good time and after giving many thanks to Franco and Marco Giullianini (and all their great staff) for all their help, the Billabong Monster bus arrives at the Miramare beach in Pescara around 1pm. The foreign crew memembers, a little shocked, try to take in the very unique and classic italian beach style, something they werent used to seeing in other parts of the world. However, everyone immediately settled in, helped by the exquisite local food, the large, well planned space and a great pool.  By the afternoon the Billabong tent was literally under seige from avid fans clamoring for give aways and autographs from the two champions. Zoran had the great idea of calming everyone down with a paddling-surfing race, in competition were some of the local riders and those from the specialist shops in the area as well as the more adventruous from Miramare.  In the end everyone headed to the poolside for a BBQ and the preview of “Still Filthy”.  It was great to see how an area not so rich in waves has managed to develop an active and lively core scene. The days participants were so animated, really giving every moments events an amazingly unique feeling.


Italian translation

Billabong Monster “Still Filthy” Tour in Italy, day 3 (domenica 2 agosto): Pescara

Il Billabong Monster “Still Filthy” Tour ed Andy Irons salutano la scena-surf di Pescara con una.  giornata da ricordare. Lasciata di buon ora la Romagna, con un pensiero di gratitudine a Franco e Marco Giulianini (e a tutto il loro staff) per l’accoglienza e la collaborazione, il Billabong Monster Bus giunge ai Bagni Miramare di Pescara verso le 13. Da registrare lo stupore dei componenti non italiani della crew nel vedere questo esempio eclatante di classico “Stabilimento Balneare” italiano, un qualcosa che non si è abituati a vedere altrove nel mondo. Tutti però si sono immediatamente ambientati, complici le squisitezze della cucina locale, gli spazi ampi e curatissimi, la bella piscina. Nel pomeriggio la tenda Billabong è stata letteralmente presa d’assalto dai fan “avidi” di gadget e di autografi dei nostri campioni. Zoran ha pensato bene di calmare gli ardori con una gara di paddling-surfing che ha visto in gara alcuni tra i riders locali più attivi, addetti dei core-shop della zona e avventori del Miramare. Al termine, tutti a bordo piscina per la grigliata di rito e l’anteprima di “Still Filthy”. Bello notare come anche una piazza non certo ricca di onde abbia sviluppato una scena core molto attiva e intraprendente. I centinaia di partecipanti alla giornata hanno animato ogni momento dell’evento con un “calore” davvero unico.

beachbeach 2Beach crowdNight