• Billabong Monster “Still Filthy” Tour in Italy, day 5 (martedì 4 agosto): Lillatro e Roma

Billabong Monster “Still Filthy” Tour in Italy, day 5 (martedì 4 agosto): Lillatro e Roma
 
Andy Irons passion for surfing is totally authentic and all encompassing.  Around 80% of his conversation is surfing, on the long journeys aboard the Billabong bus, at dinner and every moment of rest, anecdotes and “behind the scenes”, moments from his travels around the world from the point of view of a leading legend.  For us, the crew, it really is an incredible experience! On the other hand, a week without waves is something very difficult for a water-man of such.  This is why Andy doesn’t need much convincing to get out in the shy Italian swell, half a metre maximum, and start getting involved in one of the most notable spots along the tirrenian coast: Lillatro in Rosignano Marritima.  And there, with a handful of local surfers, Andy made his Italian surfing debut.  Conditions notwithstanding, the result was a very enjoyable surfing day that projected the  spirits of the crew towards a “high” point, representing the turning point of the tour.  In good time to salute the locals and get back on the bus back to Rome.  There’s the wonderful Windsurf Paradise store to visit! A crowd of fans accost Andy and Sancho exchanging with them the impressions about the very first Italian waves ever surfed.  The atmosphere was full of excitement but also casual, like a meeting of old friends.  To finish the day – described by Andy as “perfect” – a night time excursion to the Fori Imperiali with dinner right by the Pantheon.  A brief run through of “La Dolce Vita” is in order for the Roman leg of the tour, because tomorrow it’s off to the coast: An appointment at the Ocean Surf Beach and the Banzai Surf Shop for the third part of the Billabong Monster Still Filthy Tour in Italy.

Billabong Monster “Still Filthy” Tour in Italy, day 5 (martedì 4 agosto): Lillatro e Roma
 
La passione di Andy Irons per il surf è autentica e totalizzante. Le conversazioni con lui vertono all’80% sul surf ed i lunghi viaggi sul Billabong Bus, le cene e ogni momento di pausa sono costellati di racconti, aneddoti e “dietro le quinte” su oltre 10 anni di surf mondiale, dal punto di vista di un protagonista leggendario. Per noi della crew, davvero un’esperienza incredibile! Il rovescio della medaglia è che una settimana senza onde è davvero molto dura da sostenere per un uomo-acquatico di questo calibro. Ecco perché anche la prospettiva di una timida swell italiana, mezzo metro al massimo, è stata sufficiente a convincere Andy a spostarsi di buon’ora verso uno degli spot più noti della costa tirrenica: il Lillatro a Rosignano Marittima. E lì, accolto da una nutrita schiera di surfers locali, Andy ha effettuata la sua prima session italiana in assoluto. Nonostante le condizioni, non certo epiche, il risultato è stata una piacevolissima uscita in acqua che ha proiettato l’umore dell’intera crew verso un “ottimo” stabile rappresentando il punto di svolta del tour. Giusto il tempo di salutare i locals venuti ad incontrare Andy e Sancho ed il Bus riparte alla volta di Roma. C’è il mitico Windsurf Paradise da visitare! Una folla di fans accoglie Andy e Sancho scambiando con loro le impresioni sulle prime onde italiane mai surfate da Andy. L’atmosfera è eccitata ma familiare, come un ritrovo di vecchi amici. Per chiudere la giornata – definita “perfetta” da Andy – un’escursione notturna ai Fori Imperiali con cena tipica al Pantheon. Un epilogo da “La Dolce Vita” per la tappa romana del Tour, che domani si sposta sulla costa: appuntamento all’Ocean Surf Beach e al Banzai Surf Shop per la  terza tappa del Billabong  Monster Still Filthy Tour in Italia.